C'è attesa da parte dei fedeli eugubini per le celebrazioni dell'850° anno dalla ascesa al cielo del patrono Ubaldo. L'anno giubilare che ha avuto inizio a marzo scorso in occasione della canonizzazione del santo entra quindi nel vivo. Dopo le emozioni del 15 maggio, con la Festa dei Ceri e le celebrazioni religiose del 16 maggio, dal primo all'11 settembre i fedeli potranno sentire ancora più vicina la presenza del patrono. Infatti come annunciato dal vescovo Mario Ceccobelli il corpo incorrotto del santo sarà spostato dall'urna nella quale è conservato, nella basilica sul monte Ingino, per essere collocato all'altezza dell'altare. Il 16 maggio 1160 moriva il vescovo Ubaldo. La sua salma fu esposta in cattedrale, vegliata da tutti gli eugubini, per cinque giorni. Nel 1192, la canonizzazione e l'11 settembre 1194 il corpo di sant'Ubaldo fu trasferito sul Monte Ingino, nei pressi dell'antica pieve di San Gervasio. Una ricorrenza quest'anno ancora più sentita. Un evento straordinario
"l'ostensione del corpo del santo"

che sarà così ancora più vicino agli eugubini. Il calendario fitto di eventi prenderà il via martedì 31 agosto alle 21 presso il chiostro della basilica con l'omaggio del gruppo Sbandieratori al patrono, seguirà il concerto in onore di sant'Ubaldo della corale "Cantores Beati Ubaldi" e quindi l'ostensione del corpo del patrono.

Tutti i giorni dal primo all'11 settembre, alle 7,30 ci sarà l'apertura della basilica e a partire dalle 7,45 la preghiera delle lodi e alle 21,30 la recita di compieta. Diverse anche le altre iniziative scandite giorno per giorno. Il primo di settembre ci sarà l'omaggio dei giovani al Patrono, il 2 alle 21 la veglia di preghiera animata dalle parrocchie di Madonna del Ponte e San Secondo, il 3 è previsto il pellegrinaggio delle parrocchie di San Pietro, San Giovanni, San Martino e Madonna del Prato, alle 21 veglia di preghiera per i fidanzati e le famiglie preparata dall'Ufficio di Pastorale Familiare.

Il 4 il pellegrinaggio della zona pastorale Flaminia che culminerà con la messa celebrata alle 17,30, il 5 alle 9, 11 e 17 la messa, alle 21 la veglia di preghiera. Il 6 il pellegrinaggio della zona pastorale Saonda e Chiascio, il 7 pellegrinaggio della zona pastorale Perugina, l'8 il pellegrinaggio della zona pastorale a Mocaiana, alle 21 la celebrazione del Sacramento della Riconciliazione, il 9 pellegrinaggio della zona pastorale di Umbertide, il 10 alle 20,30 vigilia della Festa della Traslazione, la processione che partiva dalla cattedrale. L'11 alle 9, 10, 11, 12 la santa messa e alle 17 la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Mario Ceccobelli

Corriere dell'Umbria Mercoledì 25 Agosto 2010




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Gubbio Notizie

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Altri articoli su Gubbio Notizie

News dalla Provincia di Perugia

Offerte di lavoro a Gubbio e dintorni